di Lorenzo Borzuola

Il film di Bernardo Bertolucci del 1976 “Novecento”, torna al cinema con tutto il suo utopistico sogno di un mondo migliore e in versione restaurata. 

novecento 3-9-76.JPG


Molte, le sale cinematografiche, che questi giorni concedono al pubblico odierno di rivivere, ancora una volta, la storia di Olmo e Alfredo che, nell’arco di quarant’anni, riporta su pellicola gran parte della vicenda operaia e fascista sul suolo italiano. Dal 1900, anno in cui nascono i due protagonisti, fino al 25 aprile 1945 quando cadono i regimi nazi-fascisti e si può ancora sperare in un futuro migliore e incorruttibile. Un modo per rivedere un Colossal italiano che, all’epoca della sua uscita, non venne accolto, almeno fuori dall’Europa, con tutti gli elogi che meritava.

Novecento-0.jpg

La produzione americana si accanì contro un’opera della durata di ben cinque ore in cui ogni singolo dettaglio, storico, linguistico e stilistico, è registrato con la curata attenzione di un grande regista.

002c88ca

Dopo il primo atto, proiettato in quasi tutta Italia il 17 aprile, il secondo sarà accessibile tutta la settimana fino al 25, perciò non perdetevi l’occasione di vedere un cast talmente e vasto e vario che per il cinema di oggi sembra quasi follia. Robert De Niro e Gerard Depardieu sono rispettivamente padrone e contadino; due amici/nemici che assistono al corso della storia, chi con apatica grinta, chi, invece, con la speranza vera di far cambiare e stravolgere. Assieme ai due attori, troviamo Donald Sutherland, Sterling Hayden, Burt Lancaster, Romolo Valli, Laura Betti, Dominique Sanda, Stefania Sandrelli, Francesca Bertini, e tutti quei caratteristi e veri contadini emiliani che, come dice la descrizione durante i titoli di testa, hanno contribuito a rendere reale e speciale tutta la vicenda narrata.

Bernardo_Attilio_Bertolucci_1975
Bernardo Bertolucci e il padre Attilio durante le riprese  del film

“Novecento è pronto per una nuova vita, e questo mi dà grande energia!” – Bernardo Bertolucci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...