di Ettore Arcangeli

Negli ultimi anni siamo stati abituati ad accostare l’aggettivo islamico al sostantivo terrorismo. È un segno dei tempi: una volta il terrore ero rosso o nero.

Negli ultimi tempi c’è anche un aumento degli atti terroristici di matrice razzista.

the-dark-incel-alek
Alek Minassian

Il 23 aprile 2018 a Toronto, in Canada, un van si butta contro la folla assiepata su un marciapiede:  10 morti e 15 feriti fino ad ora. L’autore della strage è Alek Minassian, uno studente di origine armena di 25 anni. Subito il web si scatena: un altro attento di un fondamentalista islamico -anche se gli armeni sono cristiani di solito.

Passata la tragedia però vengono alla luce maggiori dettagli che sembrano rivelare la matrice dell’attentato.

L’autore avrebbe infatti lasciato un messaggio su Facebook: “All hail the Supreme Gentleman Elliot Rodger!”

Un altro Abu Bakr al-Baghdadi?

Elliot Rodger è l’autore della strage di Isla Vista del 2014: 7 vittime e 14 feriti. Prima dell’attacco aveva pubblicato online le sue motivazione ed una specie di manifesto. Il ventiduenne voleva punire le donne, che lo rifiutavano, e gli uomini che, a differenza sua, erano sessualmente attivi. Nel suo manifesto esprimeva proprio questo: la frustrazione di non essere capace di avere una ragazza; il suo odio per le donne; il suo disprezzo per le coppie, e il suo disgusto per quelle interrazziali.

Elliot-Rodger
Elliot Rodger

Nel video pubblicato prima dell’attacco disse: “Ho 22 anni e sono ancore vergine. Non ho nemmeno mai baciato una ragazza. Sono stato due anni e mezzo al college e sono ancora vergine. Il  college è il periodo in cui tutti sperimentano cose come il sesso, il divertimento e il piacere. Durante quesi annoi, sono stao sempre solo. Non è giusto. Voi ragazze non siete mai state attratte da me, ma vi punirò per questo. È un’ingiustizia, un crimine perché… non so cosa non vedete in me. Sono il ragazzo perfetto e vi gettate agli altri uomini invece che  a me, il gentiluomo supremo [1].”

Elliot Rodger è il primo incel che si è ribellato contro i Chad e le Stacey. Se non avete capito niente della  frase precedente, verrò in vostro aiuto.

Secondo urbandictionary un incel è un involuntarily celibate ovvero qualcuno che non riesce ad avere rapporti sessuali, come nessun altro tipo di relazione con l’altro sesso. Ma la definizione non è completa, poiché a questa condizione necessaria, ma non sufficiente, si somma una pessima personalità e una profonda misoginia. La colpa è delle ragazze che non gliela danno in pratica.

Nemici naturali degli incel sono, come già detto, i Chad e le Stacey. I primi sono uomini comuni, che si sentono fichi e che fanno parte della parte giusta della società. Le seconde sono invece le ragazze belle, simpatiche e divertenti che si circondano di buoni amici.

“The Incel Rebellion has already begun! We will overthrow the Chads and the Stacys!” ovvero “la ribellione degli Incel è già cominciata! Rovesceremo i Chad e le Stacy!” recita il messaggio lasciato da Alek Minassian.

Sappiamo tutti che il rischio più grande dopo un attentato è l’emulazione. Se prima un folle con un retroterra religioso poteva trovare nel terrorismo in nome di Allah uno sfogo per i suoi impulsi, ora un altro tipo di retroterra si affaccia nella mente dei folli per spingerli al massacro.

Il terrorismo non è islamico, rosso o nero. Il terrorismo è purtroppo umano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...