Cinema Abuses: no Molestia no Party

di Lorenzo Borzuola

Bill Cosby, il noto papà della sitcom americana “I Robinson”, sta rischiando grosso. Secondo le ultime notizie dal tribunale, l’attore statunitense ormai ottantenne rischia il carcere, e la pena potrebbe essere di dieci anni. Un’accusa atroce per un attore di Hollywood che va avanti da anni, secondo la quale Cosby avrebbe abusato sessualmente di giovani attrici offrendo loro di diventare famose. Ora, dopo parecchio tempo, l’amato attore potrebbe chiudere in maniera deludente e scandalosa la sua carriera.

image

Notizie come queste non viaggiano mai sole, e sulla cresta dell’onda arriavano nuove news dagli States; pare che Brad Pitt prdurrà un film incentrato esclusivamente sulla figura di Harvey Weinstein e le sue ancora recenti accuse per violenze sessuali. Il mondo del cinema, lo stesso che aveva cacciato Weinstein dopo questo caso inaspettato, sembra non liberarsi dalla mano tiranna dei potenti abusatori, produttori, attori e via dicendo. E nell’attesa di ulteriori e fresche notizie del genere, crea biografie che denuncino e colpevolizzino. E noi, semplici spettatori, ne vogliamo di più.

171012-stern-pitt-weinstein-hero_qmz71q

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *