Loro 2: l’altra faccia del potere

di Lorenzo Borzuola

Entrare nell’ottica di Sorrentino non è facile ma ci si abitua una volta che la trama scorre e diventa più complessa. Il secondo atto di “Loro 2”, uscito nelle sale cinematografiche il 10 maggio, conclude questa clamorosa epopea tanto attesa e già criticata. Se la prima parte aveva già creato uno spartiacque tra il pubblico e la critica, con la seconda si verrà di sicuro a creare un ulteriore distacco tra quelli che loderanno l’intera opera del regista e quelli che invece ci metteranno più tempo per digerirla.

coverlg.jpg

Che dire ancora? Non si può subito dire tutto, o si rovinerà la sorpresa. Quello che nella prima parte era il mistero, il fascino segreto di colui che non può essere nominato, nella seconda, invece, s’individuano i tratti psicologici di un personaggio fuori dal comune; una caricatura selvaggia e intima nel profondo delle sue emozioni, che viene fuori come un fiume in piena. S’intuisce, soprattutto, che il personaggio Berlusconi, non è che una pedina e una vittima anch’essa degli eventi e di quelli identificati con “loro”. Coloro che fanno della vita del cavaliere un leccaculismo incontrollato e costante. Coloro che, appena la nave affonda, iniziano a scappare lasciando il capitano solo, a guardare in faccia il suo destino.

 

LORO-2_Roberto-Herlitzka_07213_photo-by-Gianni-Fiorito.jpg
Roberto Herlitzka nella parte di Crepuscolo

 

C’è, in questo momento, un’attenzione maggiore alla figura del presidente, quasi esiliato nella sua villa in Sardegna. Sporadici gli avvenimenti durante i quali è costretto a lasciare l’isola; il ritorno al potere, il sisma o nuove feste. Per il resto, come un Napoleone sconfitto dai sentimenti e dalla spericolata e forsennata voglia di potere e piacere, se ne sta relegato nella sua vasta magione dalla quale da ordini. L’aspetto familiare e sentimentale è sottolineato maggiormente, così come quella classe di persone che gli ruotano attorno.

Potrebbero essere “loro”, il vero motore e organo pulsante della vicenda? Quasi sicuramente Sorrentino gioca con continue metafore e simbologie che non riguardano solo Berlusconi ma tutte quelle persone che a lui si rivolgono e dal quale pretendono sempre di più. È anch’egli, il cavaliere, un uomo debole che, nonostante il potere e i soldi e l’invettiva, deve far fronte a chi potrebbe fregarlo, o peggio, abbandonarlo. La seconda parte è un dramma della sconfitta, più che della vittoria. La sensazione di avere tutto unita alla consapevolezza che niente è per sempre e che possa rompersi in pochissimo tempo.
La storia segue la prima senza troppi salti temporali. Sergio Morra è riuscito finalmente a incontrarlo e con lui tutta la schiera di belle ragazze portate in Sardegna proprio per fare colpo sul suo lato artistico e lussurioso; chiamiamolo così. Tuttavia la ricerca di una giovinezza ormai lontana, di una vitalità anziana e stanca, si scontrano con la dura realtà di un paese ormai sull’orlo della crisi. La disfatta e poi la ribalta non sono sole; accompagnate dallo scricchiolio di crepe sempre più profonde che minano la stabilità del potere. Le donne e le feste arrivano, ad un certo punto, ad essere poste in un secondo piano, sostituite da problemi reali che non lasceranno più solo il protagonista.

trailer-loro-2-di-paolo-sorrentino-1280x720.jpg

Personaggi fuoriusciti da una barzelletta continua; da un libro di Forattini. Sorrentino descrive un lusso stralunato e a volte sgangherato. Genti che sono il residuo logoro di Berlusconi; uova marce in un paniere.

2 pensieri su “Loro 2: l’altra faccia del potere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.