La Banda dei Babbi Natale – La speranza tradita

di Ettore Arcangeli

La Banda dei Babbi Natale è uscito nelle sale italiane per Natale 2010. Alla regia di questo film di Aldo, Giovanni e Giacomo troviamo Paolo Genovese. Questa pellicola, pur non brillando rispetto alle origini, sembra voler rimediare al percorso intrapreso con Il Cosmo sul Comò.

Infatti questo film non è brutto. Anzi. È la classica commedia italiana leggera, dove alla fine tutto si risolve per il meglio. Una storia adatta a tutta la famiglia che si sta preparando per le feste.

Il film presenta due filoni narrativi: uno, dove i tre vengono arrestati e portati in commissariato perché scambiati per una banda di rapinatori, chiamati per l’appunto banda dei Babbi Natale; un secondo, che racconta i giorni precedenti e che spiega come si sia arrivati a quel punto. Il primo è la cornice dell’altro, perché il trio, per certificare di non essere la banda di rapinatori, deve spiegare al commissario Irene Bestetti, interpretata da un’ottima Angela Finocchiaro, perché sono vestiti da Babbo Natale è perché stavano entrando in un appartamento. Le prove circostanziali non volgono però a loro favore, e il commissario non gli crede.

L’interrogatorio diventa per i tre l’occasione di raccontare i propri problemi di vita: Aldo ha un problema con il gioco d’azzardo e per questo è stato lasciato dalla fidanzata; Giacomo, vedovo da 12 anni, non riesce a trovare la forza di lasciarsi nuovamente andare con un’altra donna; Giovanni, veterinario, è un uomo sposato che sta per sposare l’amante ignara.

I tre raccontano poi al commissario l’impegno profuso nel cercare di cambiare le cose in meglio giusto in tempo per Natale. Anche se spesso non tutto va come previsto.  Come quando Giovanni decide di confessare la sua bigamia alla propria moglie.

La Banda dei Babbi Natale è il film perfetto per la stagione natalizia: buoni sentimenti; conversioni; senso della famiglia; leggerezza; e anche divertimento. In più, il film gode della grandissima e vivace presenza di un’Angela Finocchiaro in ottima forma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...