Qualche mese fa abbiamo avuto il piacere di calarci per una decina di giorni nel lato oscuro del cinema. Al Ravenna Nightmare si è potuto assistere allo spettacolo della rappresentazione degli abissi della mente umana, alla trasposizione su pellicola della paura e della sofferenza, e soprattutto a degli ottimi film.

Ravenna è stata, per sedici anni, unica sosta in Italia della maggior parte di queste opere cinematografiche. Le cose però stanno per cambiare.

Il Ravenna Nightmare, insieme alla piattaforma di streaming tutta italiana CINEMAF, ha dato vita all’etichetta di distribuzione The dark side of movies, con l’obbiettivo di riportare in Italia i migliori film delle passate edizioni del festival, disponibili al pubblico on demand.

The dark side of movies è pronta quindi a distribuire film d’autore pescati direttamente in quel lato oscuro della settima arte che anima la manifestazione ravennate. Nata nel 2003 per volontà di Start Cinema come festival del cinema horror, la kermesse ha negli anni seguenti allargato i suoi orizzonti di genere, abbracciando anche crime, sci-fi, noir e thriller, fino ad un approccio più trasversale di quel dark side di cui si fa promotrice.

The dark side of movies porta a compimento il sogno degli organizzatori del Ravenna Nightmare, cioè quello di promuovere il cinema nella sua totalità e di poter offrire ai registi la visibilità delle loro opere sul nostro territorio nazionale. I film, dalla sezione Contemporanea e dal Concorso Internazionale Lungometraggi, saranno disponibili per il noleggio online, sulla piattaforma CINEMAF, al prezzo di 4,99€. I film saranno disponibili per un anno e, dopo il noleggio, potranno essere visti fino a 48 ore dopo.

Dal 20 maggio 2019, il primo film a esordire sulla piattaforma sarà Fashionista, di Simon Rumley, già vincitore del Premio della Critica per la Miglior Regia alla quindicesima edizione del Ravenna Nightmare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here