Stanchi del solito Giro d’Italia o del Tour de France? Il 28 luglio 2019 torna a Firenze la mitica Coppa Cobram – Memorial Rag. Ugo Fantozzi con la sua seconda edizione in memoria di Fantozzi e di tutti quei personaggi strampalati che hanno riempito l’universo comico, tragico e grottesco creato da Paolo Villaggio.

Fantozzi Contro Tutti, 1980, regia di Neri Parenti. Terzo capitolo della saga incentrata ancora una volta sulle disavventure nefasto Ragioniere, sulla sua vita d’ufficio e su quella passata assieme alla signora Pina, donna dall’alito fognato, e a sua figlia Mariangela, sulla cui bellezza è ormai inutile infierire.

Anche se spesso non viene considerato come il migliore episodio della lunga serie di Fantozzi, questa pellicola in particolare contiene uno degli sketch comici più popolari ed esilaranti di sempre: la temutissima corsa ciclistica promossa dal Visconte Cobram, interpretato da Paul Müller

Quest’ultimo infatti, dopo aver preso il potere in azienda, impone immediatamente ai suoi sottoposti la sua più grande passione: il ciclismo. Ma come avviene per tutti mega direttori e presidenti megalomani ed egocentrici descritti dal grande Villaggio, lo sport non è mai solo uno sport: un momento di raccoglimento fisico e mentale. Esso si trasforma ben presto in un tragico girone dantesco dal quale solo pochi riescono a tornare sani e salvi. Lo si è visto in Superfantozzi con la gara di Canottaggio, con lo sci, con la caccia. Insomma ogni cosa si trasforma in una gara drammatica gara di sopravvivenza. 

La Coppa Cobram, la gara ciclistica presente appunto in Fantozzi Contro Tutti vale senza ombra di dubbio tutto il film. Ed è la stessa Coppa Cobram ad essere stata riesumata nel 2017 dopo la morte di Villaggio dall’omonima pagina Facebook e dall’Associazione Rondinella del Torrino, in memoria del grande scrittore e attore.

Ecco che a distanza di due anni, la famigerata corsa viene riproposta per le strade di Firenze, unica città veramente goliardica che può andare fino in fondo ad un evento del genere. Evento senza scopo di lucro che segue soltanto la voce che proviene dalla grande commedia italiana. E infatti chi parteciperà sabato 28 luglio 2019, la stessa data imposta da Cobram nel film, non può che essere un appassionato, fedele e degno seguace della maschera del ragioniere: vera maschera italiana che ci ha uniti tutti incondizionatamente con la temuta e tragica essenza del quieto vivere.

Nella cornice del capoluogo toscano sarà infatti riproposta tale Coppa e tutti sono invitati a prenderne parte vestendo i panni di uno dei tanti personaggi presenti nel film. L’unico dovere? Farlo con passione, amore e con grande spirito d’iniziativa. L’evento avrà luogo alle ore 9.00 al Circolo di Firenze nel quartiere di San Frediano. La gara si sposterà poi per le vie della città, arrivando a Porta Romana fino a Piazzale Michelangelo, ribattezzato per l’occasione Cima del Diavolo, così come dettato nella pellicola di Parenti. E il giro si svilupperà poi lungo l’Arno fino ad arrivare al Ponte Vecchio.

La manifestazione sarà inoltre accompagnata da continui richiami al film come la Bomba, la trattoria al Curvone, la tempesta, il gran premio della montagna, l’ingessato Calboni che offre acqua ai corridori e la Contessa Serbelloni-Mazzanti Viendalmare.

Un premio speciale sarà riservato a varie categorie di partecipanti. Dopo un pranzo presso i locali dell’Associazione Rondinella, alla fine avrà luogo la proiezione del documentario La Voce di Fantozzi e la visione su maxi schermo dell’ultima tappa del Tour de France con arrivo a Parigi.

Insomma un vero e proprio atto d’amore verso il personaggio Fantozzi ma soprattutto verso l’artista Villaggio, che sarà rievocato in tutte le sue forme e modi di essere, grazie al grande lavoro non solo di intrattenimento, ma anche di alto valore morale e artistico donato da pagine facebook e Instagram come la già citata Coppa Cobram e quella del Conte Raffaello “Lello” Mascetti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here