Visioni Fantastiche, un festival didattico dedicato ai giovani che si avvicinano all’arte della cinematografia. La prima edizione del festival si terrà nella splendida cornice della città di Ravenna dal 21 al 29 ottobre. Una città così ricca di cultura e storia che ospiterà, non solo il Ravenna Nightmare Film Fest, consolidato ormai con la sua diciassettesima edizione, ma anche una manifestazione che ha come obiettivo fondamentale quello di permettere a tutti, specialmente ai giovanissimi, di accostarsi allo sconfinato mondo del cinema.

Promosso dal MIUR e da MIBAC, Visioni Fantastiche sarà rivolto a tutte le scuole della città e sarà incentrato sul genere fantastico. Quindi il cinema, grazie all’idea e alla realizzazione della cooperativa Start Cinema, entra a far parte in tutto e per tutto nel panorama culturale della città romagnola. Oltre al Ravenna Nightmare infatti, il mese di ottobre da quest’anno sarà arricchito da un’altro evento cinematografico, rappresentato proprio da Visioni Fantastiche.

Visioni Fantstiche Logo

Combattendo l’analfabetismo iconico, il festival intende valorizzare la rivoluzione digitale. In questo modo Visioni cercherà di avvicinare, e in maniera del tutto gratuita, i giovani con la cultura dei film e quella audiovisiva. Parte principale del festival è il concorso internazionale di corti e lungo metraggi. Le giurie, chiamate I Visionari costituiranno un elemento fondamentale perché saranno proprio loro, formate dagli studenti, a guardare i film in anteprima per poi votarli.

Sono cinque le sezioni del Concorso Internazionale divise seconde fasce di età dei giurati.
Visionari 6+, all’interno della quale l’animazione prenderà il sopravvento stimolando fantasia e l’interesse dei bambini. Per questa sezione, oltre ai cortometraggi che saranno proiettati, è stato selezionato il lungometraggio The Snow Queen: Mirrorlands.

Si passa poi alla sezione dedicata ai più grandi, Visionari 9+, dove al lato comico si affiancheranno opere più personali e intime. Jim Button and Luke the E fine driver è il lungometraggio selezionato per questa categoria di giurati.

Visionari 12+, in cui l’elemento fantastico diventa più malinconico per poi passare a Visionari 16+, quando il reale subentra in maniera più concreta ed esplicita agli occhi dei giovani spettatori/giurati. Per la prima sezione verrà proiettato il film Sin Fin di Cesar e José Esteban Alenda, per il secondo il lungometraggio Il Polpettone di Raffaele Imbó.

E per il pubblico più maturo e maggiorenne ci sarà infine Visioni 18+, in cui si affronteranno tematiche legate alla fantasia e alla fantascienza ma ancora più profonde.

Il festival Visioni Fantastiche, oltre alle cinque sezioni, darà ai partecipanti la possibilità di partecipare a dei veri e propri laboratori in cui il cinema si fa più tecnico e si da spazio alla pratica. Dieci laboratori per ciascuna sezione del concorso ai quali prenderanno parte esperti nel settore cinematografico come i performers Danilo Conti e Antonella Piroli, gli animatori e character designers Matteo Niccolò Burani e Arianna Gheller, lo speaker radiofonico Gianni Gozzoli, il game designer Gian Paolo Vernocchi, il regista Francesco Filippi e molti altri ospiti d’eccezione.

Le Master Class, vere e proprie lezioni frontali, saranno realizzate tenendo presente la tipologia dei vari partecipanti, mentre gli Spazi Interattivi sono dei laboratori specifici che saranno allestiti all’interno del Palazzo del Cinema e dei Congressi di Ravenna.

Durante la rassegna, verranno proiettati anche dei film inediti alla distribuzione nazionale come Captain Morten, Window Horses o Mutafukaz, e per ultimo ma non ultimo, una parte interamente dedicata ai grandi maestri. L’Omaggio proporrà grandi capolavori e sottoporrà lo spettatore ad un’analisi del cinema contemporaneo.
Nel primo anno di questo festival, tale sezione sarà dedicata ad uno dei maestri del cinema e dell’animazione giapponese: Hayao Miyazaki.

Visioni Fantastiche dedica una rassegna a Hayao Miyazaki
Ponyo sulla scogliera, di Hayao Miyazaki

Nella giornata di venerdì 25 ottobre alle ore 18.00, la giornalista e conduttrice televisiva Marta Perego presenterà il suo libro intitolato Le Grandi Donne del Cinema. Questo farà inoltre da ponte per le successive giornate del Ravenna Nightmare, dove sarà per l’appunto ospite la grande regista italiana, Liliana Cavani.

Per maggiori informazioni: visionifantastiche.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here