Spesso in alcuni film ritroviamo noi stessi: i nostri sentimenti, le nostre emozioni e il nostro vissuto. Nathan’s Kingdom (2018), di Olicer J. Muñoz, è uno di questi film in cui lo spettatore si immedesima totalmente nei protagonisti e ne condivide ogni singola emozione.

Nathan e Laura sono due fratelli, abbandonati dalla famiglia. Prima il padre e poi la madre se ne sono andati lasciando i due in balia dei loro problemi. Laura è la sorella minore di Nathan, ma è lei che lo controlla e lo mantiene. Nathan è infatti affetto da autismo.

Lo stretto rapporto tra i due diventa però sempre più complicato con il passare degli anni e l’arrivo dell’età adulta, con Nathan sempre alla ricerca del suo Regno. Il Regno è per Nathan un luogo sicuro, dove potersi riparare dalle difficoltà della vita, molto più reale di quanto si possa credere. Così spinge la sorella ad accompagnarlo in questa ricerca che potrebbe salvare la vita a entrambi.

Vedendo Nathan’s Kingdom è difficile trattenere le lacrime. Le emozioni messe in gioco dalla storia e dagli attori stessi entrano in diretto contatto con lo spettatore, che si ritrova così emotivamente partecipe di questo complesso viaggio nei sentimenti dei due fratelli.

Madison Ford (Laura) e Jacob Lince (Nathan) riescono a dar vita a paure, turbamenti e piccole gioie, che rendono, nella loro unicità, universali i personaggi. Nathan’s Kingdom non è semplice film sull’autismo, ma un più profondo racconto sul rapporto tra un fratello e una sorella, e più in generale su tutti quei legami che possono, e devono, resistere, a ogni avversità.

La ricerca di questo Regno, luogo mitico ed evanescente, porta i due fratelli a confrontarsi, a venirsi incontro e a scontrarsi. Fino a quando, dopo tanto girovagare, trovano il loro Regno. Un Regno che è però meno mitico e più reale, concreto e sincero. Non c’è più bisogno di un luogo sicuro per fuggire dalla realtà.

Nathan e Laura hanno trovato il proprio Regno nella realtà di tutti i giorni. Hanno affrontato le loro paure e i loro problemi. Ora non devono più fuggire.

Nathan’s Kingdom è stato presentato in anteprima italiana al Ravenna Nightmare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here