Cosa vi viene in mente quando si parla di satanismo e satanisti? Siate sinceri. Pentacoli di fuoco. Sacrifici umani. Orge nel bosco. Tutte cose terribili –tranne forse l’ultima– che allontanerebbero ogni persona per bene da questo credo. Ma siete sicuri che sia veramente così? Per togliervi ogni dubbio è necessario ascoltare direttamente i diretti interessati, che si raccontano senza problemi davanti alla telecamera di Penny Lane nel suo documentario Hail Satan?, del 2019.

Con uno sguardo ironico e irriverente il documentario indaga l’attività del Satanic Temple, la più ampia congregazione di satanisti d’America e del mondo.

Ma cos’è il Satanic Temple quindi? Durante la visione del film veniamo a conoscenza con le persone che affollano e vivono le riunioni del tempio, e scopriamo quanto siano persone comuni, unite da uno stesso bisogno di libertà.

Sì, stiamo parlando proprio di libertà. I membri del Satanic Temple non vanno cercando che la libertà. Tutto il movimento ruota intorno alla Costituzione Americana, che garantisce la piena libertà religiosa di ogni cittadino.

Da bravi buontemponi allora non potevano che mettere alla prova il sistema fondando un vero e proprio culto del signore delle Tenebre. Armati di cocciutaggine e voglia di veder riconosciuti i propri diritti i membri del Satanic Temple diventano l’incubo di ogni amministrazione conservatrice e religiosamente reazionaria d’America.

Satanismo e satanisti in America
Il terribile satanismo del Satanic Temple

Il Governatore vuole mettere una stele con i Dieci Comandamenti scritti sopra sul prato davanti ai propri uffici? Bene! Sarà ben lieto di accogliere sullo stesso prato una bella statua di Bafometto, alta più di due metri e in bronzo!

E se il Governatore comunque dovesse dir di no, i cari amici del Satanic Temple sono pronti a fargli causa in nome della libertà religiosa. Perché, in fondo, l’obbiettivo del Satanic Temple è quello di impedire una deriva teocratica del governo e delle amministrazioni.

La loro paura è che un giorno, l’imposizione di una sola e unica fede possa diventare realtà, limitando drasticamente la libertà di tutti. Non solo la loro.

Penny Lane dirige un documentario divertente da vedere e penso pure da girare. Tantissimi i momenti esilaranti. Non tanto per la loro intrinseca comicità ma più per la totale incapacità di un sistema farraginoso di contrastare il potere delle libertà propagandata del Satanic Temple.

Che si levi quindi in tutto il mondo, ovunque ci sia bisogna di libertà, lo stesso grido: Hail Satan!

Il trailer di Hail Satan, un documentario sul satanismo e i satanisti

Il film è stato presentato in Italia al Ravenna Nightmare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here