Greta Gerwig ha diretto e sceneggiato la settima trasposizione cinematografica di Piccole Donne, il celebre romanzo della scrittrice americana Louisa May Alcott pubblicato tra il 1868 e il 1869. Il film racconta la storia delle sorelle March, rimaste sole a casa con la madre e la governante mentre il padre è impegnato al fronte con gli Unionisti.

Eliza Scanlen è la più piccola di casa March, Beth, innamorata della musica e timida suonatrice di pianoforte. Il suo stato di salute cagionevole sarà il motivo per cui le sorelle March si riuniranno nuovamente dopo sette anni di lontananza.

Florence Pugh è Amy March, la sorella più emotiva delle quattro. Irascibile, vendicativa ma dal grande talento artistico, diventa la prediletta della ricca zia March, interpretata da Meryl Streep, perché capisce di doversi sposare con un uomo ricco per poter vivere serenamente. La sua passione però è il disegno, e l’occasione di un viaggio in Europa, proprio con la zia, servirà per migliorare le proprie competenze artistiche. E magari a trovare un buon partito.

Piccole Donne di Greta Gerwig
Emma Watson, Saoirse Ronan, Eliza Scanlen e Florence Pugh in Piccole Donne.

Emma Watson è Margaret Meg March, la sorella il cui matrimonio con un professore spacca il gruppo delle quattro sorelle mettendo fine alla loro infanzia. Sposatasi per amore, affronta serie difficoltà economiche che si ripercuotono sul proprio matrimonio, osteggiato dalle sorelle e dalla zia March. Le prime non volevano perderla, mentre la seconda non approvava un matrimonio così poco redditizio economicamente.

Saoirse Ronan è Jo March, la sorella dedita alla scrittura. Quella che dallo scrivere le recite di Natale interpretate dalle sue sorelle si trasferisce a New York per provare a fare il grande salto e diventare così una scrittrice professionista. Jo non si vede nel ruolo di moglie che la società del tempo è pronta a costruirle intorno. Non ha intenzione di barattare la sua libertà e i suo sogni sull’altare della sicurezza economica che un buon partito può fornire. Lei è intenzionata a guadagnarsi da vivere da sola, insegnando e scrivendo racconti, con il sogno di poter pubblicare un giorno il proprio romanzo.

Thimothée Chalamet è invece Laurie, il nipote del vicino di casa March, Mr. Laurence. Laurie viene subito rapito dalla vivacità e dalla simpatia delle sorelle March, con le quali stringe un forte legame di amicizia. In particolare con Jo, alla quale confessa di essersi innamorato per venire rifiutato proprio il giorno delle nozze di Meg. Anche Laurie si allontana così dal Massachusetts per andare in Europa, dove sette anni più tardi incontrerà Amy.

Piccole Donne mette in scena il racconto di come quattro sorelle cerchino di realizzare i propri sogni. Non sempre diventa possibile riuscire a concretizzare ciò che si sperava di costruire, ma nessuno dice che questa sia un qualcosa di negativo. La vita offre nuove possibilità che potrebbero essere addirittura  migliori dei propri sogni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here