Spello città di artigiani. Per questo motivo il Festival del Cinema che si tiene all’interno delle mura del borgo umbro, dà, anche quest’anno, grande importanza a tutti gli artisti/artigiani che si vedono e non si vedono durante la lavorazione di un film.

Dal 28 febbraio all’8 marzo 2020, la nona edizione de Le Professioni del Cinema vede la ricca e calda partecipazione di molti autori e moltissime opere: 26 film, 16 film di backstage, 17 documentari e 32 cortometraggi. Anche quest’anno non c’è davvero tempo di annoiarsi.

I documentari in concorso

Molti nomi e titoli tra i film documentari in concorso a Spello fra cui Il precursore di Omar Pesenti, Io, Leonardo, Vuoto a rendere, La paranza della bellezza di Luca Rosini e molti altri ancora.

Film italiani e internazionali in concorso

Nella sezione dedicata ai film italiani in concorso spiccano titoli come Martin Eden, Mio fratello rincorre i dinosauri e il già pluripremiato film di Marco Bellocchio, Il Traditore. Altrettanti interessante è la sezione dei film internazionali con titoli quali Il viaggio di Yao, Gloria Bell, Big Fish e Begonia e Tulipani.

Il Traditore di Marco Bellocchio al Festival del Cinema Città di Spello

Cortometraggi e film backstage

Come le edizioni precedenti, anche quest’anno il Festival del Cinema di Spello si arricchisce della presenza di molti corti, naturalmente in concorso. Ma la peculiarità della manifestazione è data dalla proiezione dei film di backstage, che rivelano il processo di lavorazoione di alcune pellicole e serie televisive come Nevia, Il grande salto di Giorgio Tirabassi, Il nome della rosa e I Delitti del Barlume – quattro bimbi, un bebè.. y muchos problemas.

Ulteriore spazio durante le giornate del festival sarà dato alle varie mostre e rassegne dedicate ai grandi del cinema o ai vari mestieri della settima arte. Tra queste segnaliamo la rassegna dedicata ai settant’anni dell’attore Ray Lovelock, interprete di molti film polizieschi italiani negli anni ’70 che verranno proiettate durante il festival: Il violinista sul tetto, Toh, è morta la nonna, Banditi a Milano e Uomini si nasce, poliziotti si muore.

Nella giornata di giovedì 5 marzo sarà inoltre proiettato il film di Ettore Scola, La Terrazza. Nella serata di premiazione, che si terrà sabato 7 marzo, sarà dedicato un premio anche a personaggi di tutto rispetto come Milena Vukotic e Carlo Crivelli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here