Beautiful Boy (2018) è uno di quei film per i quali diventa difficile trattenere le proprie emozioni. Diretto da Felix van Groeningen, il film è tratto dal libro Beautiful Boy: A Father’s Journey Through His Son’s Addiction di David Sheff e da Tweak: Growing Up on Methamphetamines scritto da Nic Sheff.

Padre e figlio hanno raccontato la loro storia attraverso la carta stampata, per poi vederla riportata sullo schermo interpretati rispettivamente da Steve Carell e Timothée Chalamet. Due grandi attori che riescono a dare il senso del dramma della tossicodipendenza, e di come affligga e distrugga la vita delle famiglie.

Thimothée è Nic Sheff, figlio di David Sheff, giornalista freelance interpretato da Steve Carell. Tra i due c’è un bellissimo rapporto, che si consolida negli anni, nonostante la separazione di David dalla madre di Nic. Crescendo però, Nic conosce le droghe e inizia così la sua discesa verso una dura e difficile tossicodipendenza.

Il film di van Groeningen riesce a rendere palese il turbinio di emozioni che sconvolge la vita dei protagonisti. La costruzione della storia confonde i piani temporali, preferendo una narrazione emozionale ad una puramente temporale. Più conosciamo le emozioni e i sentimenti dei personaggi, più ne conosciamo la loro storia. Nic e David vengono minuziosamente cesellati con cura, ispirando una profonda e sincera empatia.

Beautiful Boy è impreziosito dalle interpretazioni dei due attori principali. Steve Carell, famoso per i suoi molti ruoli in divertentissimi film comici, conferma nuovamente di saper gestire anche emozioni intense e drammatiche. Il suo dolore di padre è vero e vivido. Thimothée Chalamet è alle prese con un ruolo altamente complicato e se la cava come ha dimostrato ormai di sapere fare: egregiamente. Il personaggio di Nic è interpretato con delicatezza e durezza allo stesso tempo. Ne cogliamo le sue fragilità, così come i suoi spigoli. È un personaggio a tutto tondo, completo e a pezzi.

Beautiful Boy racconta una storia d’amore tra un padre e un figlio. Un amore messo a dura prova dal veleno della metanfetamina. Dal veleno del sentirsi spenti e in bianco e nero.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here