Zio Adolfo in arte Führer (1978) è un film da recuperare assolutamente, con ogni mezzo possibile. Che venga trasmesso in televisione, o che ne troviate il DVD su di una di quelle bancarelle che vendono ogni genere e tipo di usato, il film diretto da Castellano e Pipolo sulla Germania Nazista va assolutamente visto. Anche perché il protagonista è proprio rock: Adriano Celentano.

Proprio il molleggiato è il doppio protagonista di questo prezioso gioiello del cinema italiano. Doppio perché Celentano interpreta due gemelli: Hermann è un fedele membro delle SS vicino ad Adolf Hitler, mentre Gustav è un anarchico il cui unico scopo è quello di uccidere proprio il Führer.

La trama già si delinea in un complesso e intrigato spy-movie bellico, quando invece la regia e la sceneggiatura accompagnano la storia sui binari della migliore commedia trash. Zio Adolfo in arte Führer è forse il capolavoro di questo genere. Non che gli altri film interpretati da Adriano Celentano non abbiano niente da dire, anzi. Sembra proprio che il molleggiato non ne abbia proprio potuto fare a meno di un certo tipo di comicità.

Il marchio di Castellano e Pipolo è evidente nella struttura del film, e nella predisposizione dei tempi comici. Insomma, potrei continuare a fare una recensione approfondita e professionale cercando di dare al film un’autorità degna di un Kubrick o un Hitchcock. Ma torniamo al concreto.

Stiamo parlando di Zio Adolfo in arte Führer.

Di questo tipo di film.

La cosa meravigliosa di questo film è l’utilizzo di filmati d’archivio doppiati e incollati al girato in cui compare Adriano Celentano. Quindi nel film compare proprio Adolf Hitler in persona, e non il solito attorucolo che gli assomiglia solamente perché gli fanno i baffi in quella maniera. Hitler parla con Adriano Celentano.

Ditemi voi se non è meraviglioso. Solamente questo dovrebbe essere un più che valido motivo per vedere il film.

Se non bastasse sappiate che il film è pieno zeppo di pessime battute o freddure che vi faranno ridere a crepapelle quando non vi faranno venire la pelle d’oca.

Non c’è bisogno di aggiungere altro. Zio Adolfo in arte Führer parlerà da solo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here