Come si può rimediare a un grave errore? Cosa si può fare quando le scuse risultano insignificanti di fronte all’enormità delle circostanze?

In Espiazione, Ian McEwan ci racconta la storia di uno sbaglio, divenuto un fardello dell’anima, da cui si cerca di liberarsi per una vita intera. Da questo romanzo, Joe Wright ne trae un film nel 2007, candidato a sette Premi Oscar, che ha per interpreti Keira Knightley, James McAVoy e Saoirse Ronan.

Il libro è diviso in tre parti, di cui prima è dedicata alla descrizione del giorno in cui avviene il fatto che determinerà tutti gli esiti successivi della storia.

Briony Tallis ha 13 anni ed è dotata di una ricca immaginazione a cui tenta di dare sfogo attraverso la scrittura, per la quale è indubbiamente portata. Nel corso della giornata, in cui passa il tempo con la cugina Lola, si ritrova a sbirciare un momento particolare tra Robbie, figlio della loro domestica e amico di infanzia, e la sorella maggiore Cecilia. Questo episodio, unito a una lettera di cui non era la destinataria, turba profondamente Briony.

È sera, la famiglia ha organizzato una cena nella tenuta a cui partecipano anche il fratello maggiore Leon e il suo amico Paul Marshall. Durante la cena però, i due fratellini gemelli di Lola scappano e tutti si precipitano a cercarli nel buio. Nel mezzo della ricerca, è Briony a vedere la figura maschile che si rivelerà colpevole di un atto riprovevole e di cui dovrà fare il nome alla polizia.

Sfogliando le pagine, ci si trova di fronte ad una lettura spiazzante. L’effetto che scaturisce dall’avanzare della narrazione è di sorpresa, purtroppo non in senso positivo. Il lettore non può fare a meno di chiedersi in che modo abbia potuto un nome, uscito dalla bocca di una bambina arrabbiata, scatenare un tale succedersi degli eventi. Questo impatto è naturalmente consentito dalla scrittura lineare, accurata e potente di Ian McEwan, che crea in modo affascinante un parallelo tra la lacerazione interiore causata dal senso di colpa e il dramma indescrivibile della Seconda Guerra Mondiale. Quest’ultima rappresenterà un fattore di unione indiretta tra i personaggi, condannati a destini diversi.

Quando mi chiedono dei consigli su dei libri da leggere, Espiazione non può non essere tra questi. È un romanzo appassionante e commovente, in cui a colpire è anche la forza con cui sono stati delineati i personaggi. Tutte le emozioni e tutte le sensazioni che li travolgono tendono ad avere lo stesso impatto su chi legge, costruendo così un legame fondato essenzialmente sulla speranza comune di un fato compassionevole. L’insieme si traduce in un’esperienza intensa che unisce il conflitto dell’anima a quello della realtà e che alimenta il desiderio di una soluzione rasserenante, solo come un senso di pace ritrovata può esserlo.

Il romanzo di Ian McEwan è disponibile su Amazon, editore Einaudi, e in formato Kindle.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here