Quest’anno la vita ci ha dimostrato, ancora una volta, di poter essere molto più tragica di qualsiasi sceneggiatura. A causa di questa dannata pandemia la nostra esistenza è cambiata radicalmente. E chissà per quanto tempo. Il mondo del cinema ancora deve riprendersi, e solamente il proliferare di arene estive di qua e di là sta dando un po’ di respiro. Molti festival sono stati annullati, altri rimandati e alcuni sono andati in streaming. Scenario impensabile fino a poco tempo fa. Soprattutto per Andrea Ponzetti, Direttore e Fondatore del festival di cinema horror Visioni Notturne, alla sua prima edizione proprio quest’anno.

Visioni Notturne sarebbe dovuto inserirsi all’interno dell’Italian Horror Festival, ma dato l’annullamento dell’evento previsto per luglio, vedrà il suo battesimo svolgersi online, dal 23 al 29 agosto 2020.

Il festival è dedicato a registi indipendenti che cercano un luogo d’approdo capace di valorizzare le varie forme del cinema. Visioni Notturne è, infatti, più di un festival: è un laboratorio dove registi, produttori, attori, tecnici e spettatori, possono confrontarsi e crescere, nell’interesse verso il cinema.

Dovendo andare online, causa Covid, Visioni Notturne si è organizzato per raggiungere il suo pubblico tramite i vari canali che, la modernità, ha messo alla disposizione di tutti noi. Alcuni dei corti in concorso, sono, infatti, già disponibili alla visione sul canale YouTube del festival, in una playlist dedicata proprio a questa prima edizione.

Le sere del festival, dal 23 al 29 agosto, verranno trasmessi in streaming i film fuori concorso. Oltre a queste proiezioni, interverranno anche i vari registi, accompagnati dallo staff di Visioni Notturne. Si potrà così replicare, anche se in maniera virtuale, l’atmosfera partecipativa e di scambio tipica dei festival cinematografici.

Gli appassionati del genere horror potranno così gustarsi, nelle calde serate di fine estate, film e cortometraggi difficili da reperire nella quotidianità di un appassionato. L’occasione è quindi ghiotta, sperando che l’anno prossimo si possa tornare a vivere di persona i festival e il cinema stesso.

La missione di Visioni Notturne è quella di fornire a registi emergenti, e di produzioni indipendenti, un palco dal quale comunicare la propria visione di cinema e di arte, agli appassionati del genere horror come ai semplici amanti del cinema, capaci di emozionarsi e immedesimarsi appena vedono scorrere le immagini davanti ai loro occhi.

Dietro a un progetto come questo c’è sempre tanto lavoro. Infatti nel team di Visioni Notturne, oltre ad Andrea Ponzecchi, troviamo Anastasia Vulgaris, Gianluca Gori, Leonardo Villella, Noemi Ester Romani, Giorgia Arbuti e Chiara Volponi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here