Vi ricordate di una nevrotica Cate Blanchett che implorante chiede un vodka Martini in Blue Jasmine?.
Il film del 2013 diretto da Woody Allen, fece ottenere alla talentuosa attrice australiana l’agognato premio Oscar per la miglior attrice protagonista. In Che fine ha fatto Bernadette? (Where’d You Go, Bernadette), pellicola diretta da Richard Linklater, la Blanchett interpreta con consumato talento un personaggio che somiglia molto a quello alleniano.

Che fine ha fatto Bernadette?, film del 2019 diretto da Richard Linklater.
Che fine ha fatto Bernadette? (2019).

Il regista di Boyhood si basa sul romanzo del 2012, Dove vai Bernadette?, scritto da Maria Semple, per raccontare le vicissitudini di Bernadette Fox (Cate Blanchett), un’architetta che, a causa di spiacevoli eventi che l’hanno vista coinvolta, non esercita più la sua amata professione da vent’anni. Essa soffre di una forte depressione che la porta ad essere misantropa e costantemente sofferente. Un giorno, quando il marito Elgie (Billy Crudup) proverà a farle intraprendere un percorso psicologico, Bernadette fuggirà. Successivamente Elgie e la figlia Bee (Emma Nelson) andranno in Antartide a cercarla.

Che fine ha fatto Bernadette? potrebbe all’apparenza sembrare un’innocua commediola americana per famiglie, ma non è così. Linklater mostra allo spettatore cosa voglia dire essere artisti in crisi creativa. Bernadette infatti è esaurita perché non riesce ad esprimere il proprio innegabile talento. “La creatività è una droga con cui non posso vivere senza”. Questo aforisma del compianto regista statunitense Cecil B. DeMille risulta essere davvero pertinente con il vero significato del film.

Cate Blanchett è inappuntabile nel calarsi nei panni di una donna complessa che trova difficile tollerare la banalità della vita. La sua Bernadette è un personaggio per certi versi leopardiano ricco di sfumature e di fragilità che lo rendono adorabile. Il cervello della donna in tutti questi anni ha attuato il cosiddetto meccanismo al ribasso, con il quale s’intende una strategia di sopravvivenza volta a ridimensionare le emozioni. A causa di ciò Bernadette si è trovata suo malgrado a vivere in un perenne stato di apatia e di freddezza. Ironia della sorte, lo stesso viaggio in Antartide si rivelerà essere catartico per la nostra protagonista.

Billy Crudup è bravo nell’interpretare un uomo dedito al lavoro che ama sua moglie ma non riesce né a comprenderla né a scuoterla dal suo torpore. La piccola Emma Nelson se la cava egregiamente nell’interpretare una ragazzina intelligente ed erudita che ama alla follia le stranezze della madre.
Con l’ausilio di Holly Gent e Vincent Palmo Jr., Richard Linklater partorisce uno script ricco di humour, dialoghi brillanti e colpi di scena che permettono all’opera in questione di non risultare mai prolissa.

Che fine ha fatto Bernadette? inoltre mette alla berlina la mancanza di meritocrazia dilagante nella società odierna e riflette sul fatto che oggi giorno per apparire occorre sparire. Nonostante i numerosi anni di inattività infatti Bernadette è idolatrata alla stregua di una rockstar e le persone la riconoscono sovente per strada. Una vicenda che ricorda molto fra le tante quella di Mina, la nota cantante italiana che da anni centellina le sue apparizioni in pubblico. Cosa che ha contribuito a farla diventare nel corso del tempo un vero e proprio mito.

Cate Blanchett interpreta l'architetta Bernadette FOx in Che fine ha fatto Bernadette?
Cate Blanchett è l’architetta Bernadette Fox in Che fine ha fatto Bernadette?. Una scena del film.

Consiglio vivamente di guardare questo gioiellino del cinema americano che non mancherà di farvi ridere, commuovere, emozionare e riflettere. Sono fermamente convinto che vi divertirete dopo tante peripezie a scoprire Che fine ha fatto Bernadette?.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here