Era il 19 ottobre 2019 quando, nello spazio della Roma Lazio Film Commission, all’Auditorium Parco della Musica, veniva presentata, nell’ambito della Festa del Cinema di Roma, la quinta edizione del festival internazionale Uno Sguardo Raro, dedicato al mondo delle malattie rare. Edizione che si sarebbe dovuta svolgere dal 9 al 15 marzo 2020 e che, a causa dell’emergenza sanitaria, era stata posticipata a data da destinarsi.

Con il progressivo ritorno alla normalità, Uno Sguardo Raro si riaffaccia al pubblico, soprattutto per tenere alta l’attenzione sul tema della diversità anche perché, le persone fragili e le loro famiglie, tra cui la comunità dei rari, appartengono a quella fascia di popolazione da tutelare maggiormente dai rischi del Covid-19.

Questa quinta edizione si terrà quindi dal 18 al 28 settembre, in varie località fisiche e virtuali, con le due giornate conclusive che si svolgeranno interamente alla Casa del Cinema di Roma.

Nonostante la pandemia però, la macchina organizzativa del festival non si è mai fermata, allestendo, in questi mesi difficili, una piattaforma dedicata: PLAY. Su questa piattaforma, è stato possibile visionare i migliori video, cortometraggi, documentari e spot sul tema delle malattie rare e della disabilità, che nel tempo sono stati selezionati dal festival.

Inoltre, sulla piattaforma dedicata, è stato possibile votare le 20 opere finaliste in gara per il Premio Giuria Popolare dell’edizione 2020. Anche se l’augurio che si fanno gli organizzatori del festival, tra cui la direttrice Claudia Crisafio, è che il pubblico continui a seguire Uno Sguardo Raro sia negli eventi virtuali che in quelli in presenza. “È un evento a cui tutto lo staff ha lavorato con passione e impegno in questi mesi, per arrivare a  condividere questi bellissimi corti in una manifestazione capace di offrire spunti e visioni inedite della diversità” aggiunge.

Tra gli eventi collaterali, il 18 settembre si potrà seguire un webinar dal titolo Il Valore del Noi. Ricerca e comunicazione per le malattie rare, in collaborazione con la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università Pontificia Salesiana e la Federazione Relazioni Pubbliche Italiana, partner del festival. Il 26 settembre, invece, al Cinema Multiplex Augustus di Velletri, verranno proiettati alcuni corti di una selezione del 2019 e alcuni fuori concorso.

Per quanto riguarda le due giornate conclusive del festival alla Casa del Cinema di Roma, domenica pomeriggio saranno proiettate tutte le opere finaliste di questa quinta edizione, con l’intervento di alcuni protagonisti. Lunedì 28, di sera, si svolgerà la Cerimonia di Premiazione Finale, nella quale saranno proiettati i vincitori delle varie categorie di concorso: cortometraggi nazionali, internazionali, di animazione e documentari.

La cerimonia conclusiva potrà essere seguita anche in streaming tramite la piattaforma PLAY.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here