A Ravenna, un novembre pieno di film. Dopo l’ormai radicato Ravenna Nightmare, il festival dedicato al lato oscuro del cinema, dal 9 al 15 novembre si terrà sempre nel borgo romagnolo la seconda edizione di Visioni Fantastiche, il festival di cinema per le Scuole e il Territorio. Mercoledì 14 ottobre 2020 si è infatti tenuta la conferenza stampa che ha dato il via a questa seconda edizione introducendo le novità di quest’anno molto particolare.

II° edizione di Visioni Fantastiche. Festival di cinema per le Scuole e il Territorio.
II° edizione di Visioni Fantastiche 2020

Il virus non fermerà il festival di cinema dedicato ai più piccoli e inesperti spettatori che devono essere in qualche modo indirizzati verso la visione di un prodotto cinematografico. A introdurre la nuova edizione Francesco Gamberini, addetto ufficio stampa, che ha poi presentato e lasciato la parola ai relatori presenti: il direttore artistico Franco Calandrini, l’assessora alla Cultura del comune di Ravenna Elsa Signorino, l’assessora all’infanzia e alla pubblica istruzione Ouidad Bakkali, il programmatore del festival Carlo Tagliazucca e infine l’organizzatrice generale del festival Valentina Scentoni.

Alla base del Festival c’è il concorso lungometraggi e cortometraggi. In particolar modo la volontà di crescere e creare nuovi cinefili mediante 5 sezioni, in cui i vari partecipanti possono essere divisi: 6+, 9+, 12+, 16+, 18+. I bambini e gli adolescenti che parteciperanno fisicamente a questo evento, avranno la possibilità di guardare le opere in gara e, cosa non sempre facile, di giudicarle. Quando ti chiedono: “Cosa vorresti essere solo per un giorno?”. I ragazzi che parteciperanno a Visioni Fantastiche avranno la fortuna e il privilegio di essere per ben 6 giorni sia spettatori che giurati.

Oltre al concorso, specifiche attività laboratoriali andranno ad incrementare il grande lavoro dietro a questo Festival unico. Si tratta di laboratori a numero chiuso dove i partecipanti avranno modo di toccare con mano tematiche e lavori tipici del mondo del cinema e dell’animazione. Come la realizzazione di cortometraggi in stop motion o come si realizza un videogames. Laboratori che, come l’anno scorso, sono coadiuvati da professionisti ed esperti del campo. Gianni Gozzoli, per esempio, terrà una lezione sul Podcasting e Digital Radio. Arianna Gheller e Matteo Burani andranno ad approfondire lo Studio Croma, ovvero lo Stopframe. In questo frangente, docenti e alunni andranno a realizzare una coreografia con la tecnica della Pixillation, l’animazione in stop motion.

Altri professionisti andranno tenere delle Masterclass gratuite e aperte e a tutti. Quattro lezioni frontali divise per fascia d’età dove il pubblico avrà modo di avvicinarsi a vari mondi. Al mondo del meraviglioso e del fantastico, alla filosofia con la proiezione del film Into the Wild, e avere modo di ammirare più da vicino l’antica cultura giapponese. Davide Vukic presenterà per i destinatari 6+ e 9+ la lezione intitolata Stop Motion. Il meraviglioso cinema dei mostri. Per i destinatari 16+, invece, Emanuela Serri e Rosella Giovannini, presentano Cinema & Filosofia. In cammino verso la saggezza.

Nel massimo rispetto delle norme anti Covid, anche quest’anno Visioni Fantastiche cercherà di essere una sorta di trampolino di lancio per le nuove generazioni che si avvicinano alla Settima Arte. Tuttavia, il festival non è dedicato solo ai più giovani. Grazie a due anteprime, chiamate Anteprime Fantastiche, anche un pubblico più eterogeneo avrà modo di partecipare alla manifestazione. Il primo film di queste anteprime gratuite sarà White Snake di Amp Wong e Zhao Ji , e sarà proiettato sabato 24 ottobre. Il 14 novembre, invece, sarà proiettato Il viaggio del principe di Jean-François Laguionie e Xavier Picard.

Oltre a questo, è previsto uno spazio interattivo basato sulla Realtà Virtuale. Infine, anche un’apposita sezione del festival sarà esclusivamente dedicata ai maestri del cinema e dell’animazione. Quest’anno Visioni Fantastiche rende omaggio al maestro Hayao Miyazaki e in particolar modo a Bruno Bozzetto. Di quest’ultimo verranno proiettati alcuni suoi cortometraggi, come Vip Mio Fratello Superuomo. Opere essenziali per capire la sua concezione dell’arte e per vedere come cambia lo stile di un autore.

Tutti gli eventi e tutti gli appuntamenti di Visioni Fantastiche sono completamente gratuiti e aperti a tutti. Per l’iscrizione alle iniziative di studenti o gruppi, è possibile farlo inviando una mail a visionifantastiche@gmail.com.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here