Ralph Spaccatutto (Wreck-It Ralph) è il 52° Classico Disney secondo il canone ufficiale. Diretto da Rich Moore, il film è tratto da una storia originale, scritta da Sam Levine, intitolata Joe Jump. Uscito a fine 2012, ha avuto tanto successo da meritarsi un sequel nel 2018.

Il film è ambientato nel mondo dei videogiochi arcade, ovvero quei dispositivi che si trovano nelle sale giochi di tutto il mondo.

Il protagonista di questa storia è Ralph Spaccatutto, il cattivo di un videogioco arcade degli Anni Ottanta nel quale si oppone a Felix Aggiustatutto. Ralph, cacciato dal bosco nel quale viveva per poter costruirci una palazzina, si vendica con gli inquilini distruggendo porte e finestre con il suo martello. Felix, per vincere il gioco, le deve aggiustare. Finito il gioco, Ralph torna a vivere in una discarica di mattoni, mentre gli abitanti del palazzo festeggiano le vittorie di Felix.

Triste e sconsolato, Ralph si dirige alla riunione dei Cattivi Anonimi, dove si incontra con tutti gli altri antagonisti dei videogiochi. Qui confessa il suo sogno: vincere, almeno per una volta, una medaglia. Questo desidero evoca agli altri cattivi pessimi ricordi. Turbo, protagonista di Turbotime, invidioso di un nuovo videogame arrivato nella sala giochi, uscì dal suo mondo per entrare nella realtà di Road Blasters, l’usurpatore. La sua intromissione, percepita come un virus, portò però allo spegnimento di entrambi i videogiochi.
Ralph è lo stesso deciso ha conquistare la sua medaglia. Esce così dal suo videogioco per entrare in Hero’s Duty, dove deve combattere un’invasione aliena di scarafoidi. Il sogno di conquistare una medaglia si avvera, ma viene catapultato, insieme a un uovo di scaraboide, in un altro videogioco: Sugar Rush.

Qui Ralph conosce Vanellope, un glitch che gli ruba la medaglia per potersi iscrivere ad una gara di kart. Dopo un iniziale attrito i due si mettono d’accordo: Ralph aiuta Vanellope a migliorare il suo kart e lei gli cederà la medaglia una volta vita la corsa.

A mettersi in mezzo tra i due arriva però Re Candito, il sovrano di Sugar Rush.

Ralph Spaccatutto è un film divertente, pieno di avventure, azione e omaggi al mondo dei videogiochi. Sono tantissimi infatti i classici videogame citati nel film: da Pac Man a Sonic, da Street Fighter a Q*bert. Lo stesso Ralph è ispirato a Donkey Kong, il celebre avversario di Mario, l’idraulico baffuto più conosciuto della storia.

Nonostante un’atmosfera super colorata e zuccherosa, Ralph Spaccatutto racconta di un personaggio che è alla ricerca di se stesso, e di un proprio posto nel mondo. Non trovandosi più a suo agio nella quotidiana routine di cattivo, Ralph aspira a qualcosa di più, che gli possa anche garantire un diverso riconoscimento sociale. O almeno, un po’ di rispetto da parte dei suoi vicini di casa.

Se c’è una morale in Ralph Spaccatutto non si tratta di inseguire i propri sogni a tutti i costi. Tutt’altro. Il film ci insegna come spesso non ci si rende conto che la felicità è a portata di mano, e per raggiungere un sogno idealizzato non diamo valore a quello che già arricchisce la nostra vita.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here