Lavaperros (2020) è un film colombiano diretto da Carlos Moreno. Un film d’azione, commedia tragica, sulla storia di un vecchio boss del narcotraffico arrivato ormai al capolinea.

La trama

Ambientato in una piccola città della Colombia, Lavaperros mostra i meccanismi di successione tra bande per il comando del narcotraffico.

Al contrario di più famose opere cinematografiche sul narcotraffico, questo film non mostra la nascita eroica di un trafficante e la sua spericolata vita da gangster. Lavaperros racconta, invece, la caduta di un impero che si sgretola da dentro e da fuori. Non solo nuove bande ambiscono al comando del mercato, senza paura di sporcarsi le mani. Ma anche la polizia è alle porte di un sistema che ormai non sa più come difendersi. Allo stesso tempo il boss è distratto e impossibilitato a causa della tossico dipendenza, dell’alcolismo e dell’abitudine alla violenza, macchiandosi di delitti inutili, prendendosela con gli innocenti, invece che difendere la propria banda attaccando quella nemica, percepita come ormai molto più forte.

Poco a poco tutti iniziano a pensare di tradire il boss, anche i più insospettabili dei suoi dipendenti.

Analisi di Lavaperros

Con tragica ironia, Lavaperros racconta l’estrema violenza collegata al mondo della droga. Nonostante si tratti di piccoli narcotrafficanti in piccole zone geografiche, la violenza che operano è sconcertante. Il boss sembra fidarsi ma in realtà nessuno gli è fedele. Persino il suo giardiniere tenta di derubarlo di quel poco che gli rimane. Nessuno è ciò che sembra essere. Nessuno si salva. Ma allo stesso tempo, anche se il potere della sua banda è sempre più debole, la gente comune deve starne alla larga, entrare in contatto con il loro mondo corrotto equivale a morire.

Lavaperros tratta anche la tematica del rapporto tra Chiesa e mafia, producendo alcune scene degne di attenzione. Da un punto di vista tecnico, infatti, il film ci regala alcune inquadrature davvero interessanti, nonché dei momenti intriganti da un punto di vista della sceneggiatura e della fotografia. Anche la colonna sonora è realizzata ad hoc per il film e mette in evidenza il contrasto tra l’idea del “narcotrafficante eroico da imitare” e una realtà di morte, violenza e soprusi.

Lavaperros è disponibile su Netflix –per chi lo volesse guardare un piccolo consiglio: non dimenticatevi le scene dopo i titoli di coda!

lavaperros

Leggi anche: Encanto – La Colombia tra musica, famiglia e miracoli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here