mercoledì, Febbraio 8, 2023
The Wind, di Emma Tammi

The Wind – Un horror western diretto da Emma Tammi

The Wind è un horror western del 2018 diretto dalla regista Emma Tammi e presentato al Ravenna Nightmare Film Fest in gara nella sezione dedicata al Concorso Internazionale Lungometraggi.

La poesia nel cinema – Da Amici Miei a C’era una volta il West

La poesia nel cinema, tra recitazione e musica.

The Sisters Brothers – Affari di famiglia nel selvaggio West

John C. Reilly e Joaquin Phoenix sono Eli e Charlie Sisters nel film diretto da Jacques Audiard.

C’era una volta il West – La musica dietro i personaggi

Più che un western è un affresco degli ultimi anni di vita di quel mondo selvaggio, con un tributo speciale a tutto il cinema americano di John Ford o Howard Hawks. Una parabola ironica ma profonda allo stesso tempo.

The Magnificent Seven – Il remake di un classico western

The Magnificent Seven (2016) è un film western diretto da Antoine Fuqua.

Resta connesso

3,321FanLike
211FollowerSegui
39FollowerSegui

Gli ultimi articoli

Nope – “Certi animali non sono fatti per essere addestrati”

Nope, scritto e diretto da Jordan Peele, è il terzo film firmato dal regista newyorkese ed è la sua terza perla. La trama è lineare con un colpo di scena ben piazzato, che colpisce lo spettatore senza sconvolgerlo e che si lega perfettamente al filo della narrazione.

Malcom in the middle – perché riguardarla oggi?

Malcom in the middle è una serie iniziata nell'ormai lontano anno 2000. Un must per chi tra i lettori è nato negli anni '90

Il primo giorno della mia vita – Paolo Genovese affronta il tema del suicidio

Il primo giorno della mia vita è l'ultima fatica di Genovese. Racconta le vicissitudini di quattro persone che si vogliono suicidare e di un uomo misterioso che tenterà di dissuaderli dall'insano gesto

Avengers contro Thanos – chi ha ragione veramente?

Avengers contro Thanos per salvare l'umanità o per permetterle di autodistruggersi?

Babylon – Damien Chazelle destruttura il cinema e omaggia lo spettatore.

Babylon apparentemente si limita a raccontare il passaggio dal cinema muto a quello sonoro, avvenuto a cavallo tra il 1927 e il 1930. In realtà, in questa pellicola dagli echi felliniani, scorsesiani e tarantiniani c'è molto di più. In essa è presente il senso stesso della Settima Arte.